Padiglione Venezia

Un futuro imminente fatto di luce, cultura, bellezza, armonia e contratto spaziale.




Sono questi i concetti che il Padiglione Venezia ai Giardini mette in luce alla 17. Mostra Internazionale di Architettura. Il progetto, curato da Giovanna Zabotti in coordinamento con il commissario Maurizio Carlin, condurrà insieme un continuum sperimentale di luoghi e spazi, luoghi visionari e realtà quotidiana. La Biennale, spazio libero di sperimentazione, provocazione, pensiero, diventa fucina di domande: Che cos'è la città? Perché viviamo insieme? Nuove stazioni, luoghi diversi nel senso più ampio del termine.


Protagonista di questa edizione è l'architetto Michele De Lucchi, e le sue Earth Stations, viste come non-luoghi, stazioni da cui partire, con destinazione Terra, immagini visionarie destinate ad alimentare la fantasia statica dell'architettura. Ridisegnare lo spazio è legato al mutare delle esigenze, bisogna creare luoghi dove abitare è apprendere stesso, perché la conoscenza da sola oggi non basta più, ma è fondamentale saper usare ciò che si conosce… e dove cercarlo.


Che passa attraverso il ripensamento della società, come seguiamo i suggerimenti del giornalista Emilio Casalini, perché le basi di una buona convivenza poggiano sul creare migliori condizioni per il benessere, l'autonomia e l'equità. Il 1° spazio è quello della convivenza: contratto sociale e spaziale. La seconda è la complessità del cambiamento in atto. Il 3° è l'architettura come mezzo per creare ordine, armonia, bellezza che supera gli attriti e quindi accelera l'economia glocale. Il 4° spazio è la visione di possibili suggestioni. Spazio e territorio diventano un terreno unificato di reinvenzione: dentro le città, fuori città, tra le città, un luogo ininterrotto. La bellezza esteriore genera bellezza interiore. E viceversa.


Accanto alla mostra principale, il Padiglione Venezia ospiterà anche un'iniziativa promossa dal Sindaco Luigi Brugnaro e promossa dal Comune di Venezia: “Artefici del nostro tempo”. Si tratta di un concorso in cui i giovani artisti sono invitati a rispondere alla domanda: Come vivremo insieme?, tema portante della 17. Mostra Internazionale di Architettura.

CATEGORIE

IN EVIDENZA