Marc Chagall

Aggiornato il: apr 3



Marc Chagall è nato il 7 luglio 1887 a Vitebsk, in Bielorussia. Dal 1907 al 1910 studiò a San Pietroburgo, presso la Società Imperiale per la Protezione delle Arti e successivamente con Léon Bakst. Nel 1910 si trasferì a Parigi, dove si unì a Guillaume Apollinaire e Robert Delaunay e incontrò il fauvismo e il cubismo. Chagall è noto per i suoi dipinti colorati e illustrativi. Nel 1912 partecipa al Salon des Indépendants e al Salon d'Automne. La sua prima mostra personale si tiene nel 1914 alla galleria Der Sturm di Berlino.


Chagall visitò la Russia nel 1914 e dallo scoppio della guerra gli fu impedito di tornare a Parigi. Si stabilì a Vitebsk, dove fu nominato Commissario per l'Arte nel 1918. Fondò la Scuola d'Arte Popolare di Vitebsk e la diresse fino a quando i disaccordi con i Suprematisti non portarono le sue dimissioni nel 1920. Si trasferì a Mosca ed eseguì i suoi primi progetti scenici per lo Stato Jewish Chamber Theatre lì. Dopo un soggiorno a Berlino, Chagall tornò a Parigi nel 1923 e incontrò Ambroise Vollard. La sua prima retrospettiva si tiene nel 1924 alla Galerie Barbazanges-Hodebert, Parigi. Negli anni '30 viaggiò in Palestina, Paesi Bassi, Spagna, Polonia e Italia. Nel 1933, la Kunsthalle Basel tenne una grande retrospettiva dei suoi dipinti.


Durante la seconda guerra mondiale, Chagall fuggì negli Stati Uniti. Il Museum of Modern Art, New York, gli diede una retrospettiva nel 1946. Si stabilì definitivamente in Francia nel 1948 ed espose a Parigi, Amsterdam e Londra. Nel 1951 visitò Israele e realizzò le sue prime sculture, allontanandosi dai suoi dipinti. L'anno successivo l'artista viaggia in Grecia e in Italia. Durante gli anni '60, Chagall continuò a viaggiare molto, spesso in associazione con commissioni su larga scala che riceveva. Tra queste c'erano le finestre per la sinagoga dell'Hadassah-Hebrew University Medical Center, Gerusalemme, installata nel 1962; un soffitto per l'Opéra di Parigi, installato nel 1964; una finestra per l'edificio delle Nazioni Unite, New York, installata nel 1964; murales per il Metropolitan Opera House, New York, installati nel 1967; e finestre per la cattedrale di Metz, Francia, installate nel 1968. Una mostra del lavoro dell'artista dal 1967 al 1977 si è tenuta al Musée du Louvre, Parigi, nel 1977-78, e una grande retrospettiva si è tenuta al Philadelphia Museum of Arte nel 1985. Durante la sua vita ha anche creato litografie popolari, come Maternity, basate sui suoi dipinti. Chagall morì il 28 marzo 1985 a Saint-Paul-de-Vence, in Francia.


"Quando Matisse morirà", ha osservato Pablo Picasso, "Chagall sarà l'unico pittore rimasto a capire cos'è veramente il colore". Picasso ha espresso di non essere un fan dei "violini volanti e di tutto il folklore, ma le sue tele sono davvero dipinte, non solo messe insieme". Ha proseguito dicendo: "Non c'è mai stato nessuno dopo Renoir che abbia la sensazione per la luce che ha Chagall".


Il Museum of Biblical Art descrive le stampe della Bibbia di Chagall come che mostrano "le forme fluide di Chagall, il senso onirico dello spazio e lo stile unico. Nella sua scelta del soggetto, Chagall rivela la sua lettura dell'Antico Testamento nei suoi momenti di trionfo, dolore e profezia. "I dipinti di Chagall spesso illustravano storie bibliche e mitologiche in un modo che mostrava allo spettatore il messaggio pur rimanendo visivamente intrigante. Oggi i dipinti di Chagall sono resi più accessibili attraverso la pletora di stampe che Laurea ha creato dei suoi dipinti.




CATEGORIE

IN EVIDENZA