L'Italia dell'Arte Contemporanea

Aggiornato il: apr 13




L'arte in Italia segue il flusso degli eventi e delle nuove tecnologie, le espressioni cambiano con le trasformazioni economiche, globali, politiche e socio-culturali.

Dai musei nelle città più grandi alle fondazioni d'arte nelle città più piccole, dalle mostre alle mostre permanenti, dalle collettive di gallerie agli eventi multi-sito e multi-location, il Bel Paese dà ampio spazio agli artisti contemporanei e alle loro opere. A Milano, capitale della moda e del design, Palazzo Reale è sede del Museo Civico d'Arte Contemporanea, e quindi fulcro culturale della città.


Una passerella collega il museo al Museo del Novecento (o Museo del Novecento) che documenta i movimenti artistici più interessanti dal Futurismo all'arte metafisica, dal Gruppo Forma 1 (uno stile italiano nato nel 1947) alla Transavanguardia (Neoespressionismo italiano).

Il Padiglione d'Arte Contemporanea (PAC) di Milano, è tra i principali esempi di architettura italiana progettata espressamente per opere moderne e contemporanee, molto simile al Museo Kunsthalle di Vienna.


Anche Roma dedica diversi spazi all'arte contemporanea.

La National Gallery of Modern Art (GNAM) ospita una delle più grandi collezioni del paese, con quasi 20.000 dipinti, sculture, schizzi e stampe.

Al MACRO, poi, sono presenti opere di artisti italiani della seconda metà del Novecento e dei decenni più recenti.

Poi è stato pensato il Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo (più comunemente noto con l'acronimo, il MAXXI) (progettato da Zaha Hadid) come uno spazio di sperimentazione e innovazione nell'arte e nell'architettura. Due sono i centri dedicati all'arte contemporanea a Torino: la Pinacoteca Civica, con le sue collezioni Contemporanea e Moderna dell'Ottocento e Novecento, e il Museo all'interno di una delle splendide residenze dei Savoia, il Castello di Rivoli.


Un altro eccellente luogo d'arte che custodisce il forte all'interno di una magnifica dimora, questa volta in Liguria, è il Museo di Villa Croce a Genova. Questo museo vanta più di 3.000 creazioni di arte astratta della fine del XX secolo, di artisti italiani e stranieri.

Rimanendo nel nord Italia, il MART di Trento e Rovereto è anche un famoso centro d'arte contemporanea contenente oltre 15.000 opere; gran parte di questi proviene dalla scuola d'avanguardia del XX secolo.


Passiamo a Venezia - dove ogni anno si alternano le Biennali d'arte e di architettura - che domina il panorama artistico italiano: qui, oltre i Giardini e l'Arsenale, il fulcro dell'arte contemporanea di questa città lagunare, si trova a Punta della Dogana - l'ex monumentale porto dove oggi è conservata la splendida Collezione Pinault.





Tuttavia, Venezia non è l'unica sede di una Biennale d'arte. La Biennale di Firenze si conferma vetrina per eccellenza nel panorama internazionale dell'arte contemporanea; è inoltre gemellata con la Triennale dell'India, la più importante esposizione in Asia. Opere di fama internazionale si trovano anche al Museo d'Arte Contemporanea Donnaregina di Napoli (MADRE): da Andy Warhol ad Alberto Burri, da Lucio Fontana a Robert Mapplethorpe, da Jannis Kounellis a Jeff Koons, questi sono solo alcuni dei grandiosi che i visitatori possono trovare al MADRE.


Spostandosi più a sud, gli amanti dell'arte possono anche godere di un'intera città italiana - in Sicilia - che, dopo essere stata distrutta da un terremoto nel 1968, è diventata un immenso laboratorio di sperimentazione artistica e urbanistica artistica: Gibellina. Qui stimati artisti come Mario Schifano, Pietro Cascella e Arnaldo Pomodoro hanno rinnovato la città attraverso una prospettiva innovativa.

Non solo, ma la città possiede anche una significativa collezione d'arte che si è riunita grazie al contributo degli artisti autori delle varie componenti della collezione.

Importanti scultori sono i protagonisti al MUSMA o Museo di Scultura Contemporanea di Matera (Regione Basilicata). Il MUSMA è interamente dedicato a sculture e opere tridimensionali.

Assisi, essendo la città di San Francesco, ospita la Galleria d'Arte Contemporanea; la Galleria si concentra principalmente sull'arte sacra, con una serie di diverse rappresentazioni iconografiche di Cristo, ma tutte in stili contemporanei.


Molti sono i musei e le esposizioni che puntano i riflettori sull'arte contemporanea in Italia, oltre a numerose gallerie sparse in quasi tutte le città della Penisola, da quelle nelle stradine tortuose del centro storico di Roma, a Brera, Lambrate e Milano. I Distretti Tortona, che possono essere visti in tutta la loro vitalità durante le settimane del Fuorisalone e della Tortona Design Week.


L'arte oggi è una panoplia che include anche un nuovo importante concetto: quello di spostare le mostre nella categoria "Arte accessibile".

L'Arte Accessibile è l'ultima tendenza nel mondo dell'arte, ovvero quella di aprirsi a giovani artisti emergenti, consentendo loro di vendere le proprie opere a prezzi accessibili. Questo movimento continua a beneficiare l'arte contemporanea, anche in termini di pubblico. Ora è più accessibile ad un pubblico che non deve necessariamente essere esperto nel genere, ma che può comunque godere della sua espansione e produzione.



CATEGORIE

IN EVIDENZA