Damien Hirst si lancia con gli NFT

Aggiornato il: 4 giorni fa






L'artista britannico Damien Hirst venderà un'opera d'arte utilizzando la stessa tecnologia che ha portato il creatore americano Beeple a quasi 50 milioni di sterline (69,3 milioni di dollari) questa settimana.


Il 55enne, che venderà il suo lavoro con un certificato digitale di autenticità per verificarlo, ha detto che il suo nuovo "progetto di arte segreta" ha sfidato "il concetto di valore attraverso il denaro e l'arte".


Chiamato "The Currency", sarà basato su 10.000 diverse opere d'arte su carta realizzate cinque anni fa e successivamente conservate in un caveau.

Le opere esisteranno come token non fungibili (NFT), cioè file digitali autenticati dalla tecnologia blockchain, un libro digitale utilizzato anche in criptovaluta come Bitcoin.

Sono conosciuti da alcuni come il futuro dell'arte digitale, in quanto consentono ai collezionisti di acquistare opere prive di una componente fisica.

Hirst ha dichiarato: ``fNegli ultimi tre anni il progetto si è espanso in blockchain e NFT.

'Li ho fatti tutti 5 anni fa, e sono in un caveau ma stanno per prendere vita attraverso il loro lancio sulla blockchain. Esistono anche come NFT e una valuta crittografica correlata.

L'intero progetto è un'opera d'arte e chiunque acquisti "The Currency" parteciperà a questo lavoro. Non si tratta solo di possederlo.

Rispecchia una mossa di Beeple - noto anche come Mike Winkelmann - che ha venduto un collage per $ 69,3 milioni dopo che le offerte sono state aperte il 25 febbraio a soli $ 100.

Intitolato "Everydays: The First 5000 Days", il singolo file jpeg di immagini digitali, abbozzato ogni giorno per più di 13 anni, è diventato il terzo acquisto più apprezzato di sempre da un artista vivente.

L'acquirente, noto come MetaKovan, ha dichiarato: "Quando pensi a NFT di alto valore, questo sarà piuttosto difficile da battere".

Hirst ha anche recentemente annunciato di aver completato una vendita digitale del valore di oltre 16 milioni di sterline (22,4 milioni di dollari) per stampe di fiori di ciliegio giapponesi in edizione limitata. Hirst è stato uno dei primi artisti ad accettare la criptovaluta - Bitcoin o Ether - per le opere.






CATEGORIE

IN EVIDENZA